In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Lo Scandalo Scientology: Capitolo 5, diffondere il verbo

© Di Paulette Cooper. Il libro del 1972 che ha fatto storia per la gravità delle ritorsioni e delle molestie contro l'autrice da parte della chiesa di L. Ron Hubbard.

© Traduzione a cura di Simonetta Po, primavera 1998.

 
 
«Dite alla gente di Scientology. Il solo fatto di sapere che Scientology esiste la farà stare meglio»
 
(L. Ron Hubbard)
 
 
Gli Scientologist sono infaticabili nel cercare di portare altri alla condivisione delle loro credenze religiose, e il grosso del loro proselitismo è senza dubbio fondato sulla sincera convinzione che Scientology abbia migliorato la loro vita e possa fare lo stesso per gli altri. 
 
Tuttavia in questa operazione vi sono aspetti mercenari che vengono raramente ammessi. 
 
Prima di tutto, più gente una particolare Chiesa riesce a portare dentro, più soldi ciascun impiegato [persone nello staff dell'Org] riceve, dato che il salario è basato sulle unità reclutate ed è calcolato in proporzione sugli introiti della settimana precedente. A dire il vero questo funziona meglio nella teoria che nella pratica, dal momento che gli Scientologist si sono lamentati che quando gli incassi aumentano Hubbard semplicemente allarga lo staff, e di conseguenza di quattrini in più ne vedono pochi. 

Renderti disponibile la traduzione del libro che stai leggendo ha comportato diverse ore di lavoro gratuito. Contribuisci a difendere questo sito e il suo importante ruolo informativo facendo una una

 
Un'altra possibile ragione del loro instancabile proselitismo, è che per ogni singolo membro che uno Scientologist porta dentro, diciamo un amico, riceve un abbuono in contanti che va dal 5 al 15 per cento, generalmente il 10 per cento, sull'importo che l'altra persona spende nel gruppo. 
 
Anche se uno Scientologist decide di non fare il rappresentante, può ritrovarsi a non avere scelta, visto che ad alcuni Scientologist sono stati fatti firmare impegni dove promettevano di "aiutare Ron (Hubbard) a chiarire il pianeta." Occasionali pressioni sono state fatte su chi non aiutava "Ron". Un ex membro ha raccontato che agli Scientologist venivano rivolte domande di routine, durante le session di auditing, sui loro progressi da quando erano entrati in Scientology. Se non avevano fatto niente per aiutare, potevano talvolta essere puniti, e costretti a scrivere una composizione di 500 parole che spiegava perché non avevano diffuso il verbo. 
 
Speriamo che le loro tecniche oggi siano un po' più sofisticate. 
 
[...] 

 
 
 
INDIETRO   INDICE   AVANTI
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it