In ottemperanza al provvedimento 08/05/2014 Garante per la protezione dei dati personali, si avvisa il lettore che questo sito potrebbe utilizzare cookie per fornire servizi e per effettuare analisi statistiche anonime. Proseguendo con la navigazione si accetta l'uso dei cookie.
Scientology e i bambini

Affidavit di Mary Tabayoyon, emesso il 26 agosto 1994 a Los Angeles, California.

© Traduzione a cura di Simonetta Po, primavera 1998.

Io sottoscritta, Mary Tabayoyon, dichiaro quando segue: 

1. Sono diventata scientologist nel 1967. Sono diventata membro della Sea Organization (Sea Org) nel 1971. Sono rimasta nella Sea Org fino al 1992, quando ho lasciato Scientology. 

2. Uno dei miei primi incarichi nella Sea Org fu di receptionist alle dipendenze di Heber Jentzsch al Celebrity Center di Los Angeles, allora diretto da Yvonne Gilliam Jentzsch. 

3. Nel 1972 fui trasferita sulla Nave Ammiraglia Apollo, dove ero membro dello staff personale dell'"Unità Domestica" ("HU") di Mary Sue e L. Ron Hubbard. 

4. Nel marzo del 1973, mio marito Andre ed io fummo spostati all'Organizzazione Avanzata di Los Angeles (AOLA). Ci trasferirono perché ero incinta e sulla nave i bambini non erano ammessi. Trascorsi circa 10 anni ad AOLA. 

5. Nel luglio del 1973 nacque nostro figlio Casavius, che è in Scientology dalla nascita. Ora lui ha disconnesso da noi perché abbiamo lasciato la Sea Org e non siamo più d'accordo con parecchi dogmi della Sea Org. 

6. Alla fine del 1984 fui trasferita a Hemet, California, località tenuta strettamente segreta a cui ci si riferisce comunemente come a "UPLINES [linee superiori]", mentre i membri che vi lavorano la chiamano "La Base". Le unità Sea Org della Base erano:

  • Golden Era Productions ( detta "Gold". La Golden Era Productions realizza tutti i film di Scientology, gli E-meter, la musica e le promozioni);
  • Organizzazione Internazionale dei Messaggeri del Commodoro (CMOI);
  • WDC [Watchdog Committee, "Comitato dei Cani da Guardia"];
  • RTC [Religious Technology Center];
  • Org dei Messaggeri del Commodoro della Golden Era Productions (CMO GOLD).
Trascorsi alla Base di Hemet gli ultimi otto anni del mio incarico nella Sea Org. 

ALLA FINE DEL 1986, ALLE DONNE CHE VOLEVANO MANTENERE L'INCARICO NELLA SEA ORG FU PROIBITO AVERE ALTRI FIGLI E LA TECNOLOGIA DI HUBBARD FU APPLICATA IN MODO COERCITIVO PER PERSUADERCI AD ABORTIRE IN MODO CHE POTESSIMO CONTINUARE A LAVORARE. 

7. Il 28 settembre 1986 Guillaume Leserve, Direttore Esecutivo Internazionale ("ED Int") emise un ordine obbligatorio per tutti i membri della Sea Org. Nella Sea Org questi ordini venivano chiamati Flag Order. Il Flag Order No. 3905 del 28 settembre 1986 proibiva ai membri della Sea Org di avere altri bambini. La ragione addotta dall'ED Int. era che i membri della Sea Org non avevano semplicemente tempo, soldi e risorse per crescere i figli in modo appropriato. Nel caso i membri della Sea Org avessero deciso di disobbedire all'ordine di Flag, sarebbero stati esiliati in una Organizzazione di Scientology di Classe IV, non Sea Org, fino a che il bambino non avesse raggiunto l'età di sei anni. Una volta che il bambino non autorizzato avesse raggiunto i sei anni, i genitori avrebbero potuto far ritorno nella Sea Org. 

8. Il 3 aprile 1991 fu emessa un'aggiunta a questo Flag Order. Parte del supplemento stabiliva che la donna incinta sarebbe stata distaccata a una Org di Classe IV non in espansione. Marc Yager, Ufficiale Comandante del CMOI, confermò l'applicazione di questo supplemento a tutto il personale della Base, sottolineando che i membri della Sea Org erano il battaglione top di Scientology. Con questo Marc Yager ci ammoniva che avevamo sulle nostre spalle la responsabilità dell'espansione di Scientology e della liberazione dell'umanità. Il Management Superiore di Scientology stabiliva che noi dei livelli più alti non potevamo permetterci di spendere risorse per crescere dei figli. L'avere dei bambini avrebbe minato il nostro lavoro e i nostri scopi. La gravidanza diventava una questione di Etica. Una questione di Etica è un'offesa a Scientology che viene sollevata quando uno scientologist si comporta in modo da impedire la diffusione di Scientology. Le questioni di Etica sono gestite attraverso rituali interni applicati a coloro che hanno "lasciato la retta via" (vedere la definizione di "fuori-etica" allegata come Prova No. 1). 

9. I membri Sea Org in attesa di un bambino sarebbero stati esiliati, distaccati a un'org inferiore chiamata Org di Classe IV non appartenente alla Sea Org, avrebbero lavorato come membri comuni dello staff [= perdita di privilegi]. La sola concessione ai nostri anni di devoto servizio era poter mantenere la nostra affiliazione alla Sea Org. 

10. Il Flag Order 3905 stabiliva che se i membri della Sea Org avessero disobbedito al divieto di avere bambini, non avevano facoltà di scelta sull'org di Classe IV dove sarebbero stati mandati a lavorare. Al contrario, sarebbero stati i funzionari senior della direzione di Scientology a decidere l'org decadente di Classe IV di destinazione. Si tratta di una punizione molto severa. Infatti, nell'org decadente di Classe IV il membro della Sea Org esiliato avrebbe dovuto provvedere da sé al mantenimento e alla crescita del bambino, potendo contare unicamente sul magro compenso concesso agli staff di una org di Classe IV decadente. Inoltre, il membro esiliato della Sea Org aveva l'obbligo di risollevare le sorti dell'org, pena ulteriori condizioni di Etica. 

11. Nel periodo trascorso alla Base venni a conoscenza di parecchie casi di staff incinte spinte ad abortire. Alcuni casi mi furono riferiti direttamente dalle vittime stesse, altri mi furono riferiti da terzi. In due casi le coppie decisero di tenere il bambino nonostante le pesanti azioni di Etica e furono distaccati a un'org di Classe IV in decadenza. In ogni caso, furono sottoposti a maneggiamenti di Etica studiati appositamente per far comprendere che per Scientology e la Sea Org sarebbe stato molto più vantaggioso ricorrere all'aborto. Alcune donne subirono forti pressioni per convincerle ad abortire. La severità dei maneggiamenti di Etica era direttamente proporzionale al desiderio e all'insistenza della madre di tenere il bambino. Nel 1993 [errore di battitura?] io stessa rimasi incinta e rinunciai al mio bambino a causa della mia assoluta e fuorviata dedizione alla Sea Org. 

12. Nell'anno e mezzo prima di quella gravidanza, io e tutto il personale di Gold eravamo stati fortemente e incessantemente addestrati a diventare perfetti e ad aderire perfettamente agli scopi della Sea Org, la quale deve sempre seguire la Command Intention. Sostanzialmente, la Command Intention è l'intenzione dei più alti gradi di comando di Scientology e della Sea Org come LRH, Marc Yager e David Miscavige; veniva illustrata in varie pubblicazioni su cui venni indottrinata affinché non mettessi mai il mio desiderio personale e le mie esigenze davanti all'obbligo verso gli scopi della Sea Org. Sebbene desiderassi molto tenere il bambino e aborrissi l'idea di un aborto, non osai dire che mi sarebbe piaciuto diventare di nuovo madre. 

13. Informai l'Ufficiale Medico (Martine Collins) della mia gravidanza e lei si mise immediatamente in modo per organizzarmi l'aborto. Mi disse che avrei dovuto farlo ovviamente a mie spese perché rimanere incinta era considerata un'azione "fuori-etica". (In Scientology, "fuori-etica" significa semplicemente che i tuoi pensieri sono contrari alla promozione di Scientology e devono essere corretti). 

14. L'Ufficiale Medico Collins mi disse di telefonare e di prendere un appuntamento per l'interruzione della gravidanza. Mi ordinò di non lasciare l'indirizzo della Base come mio recapito e di non dire che lavoravo alla Base. Il motivo che mi addusse fu che troppe donne della Base ricorrevano all'aborto e questo avrebbe probabilmente causato "cattive PR" (Pubbliche Relazioni). 

15. Abortii e il giorno dopo mi sentivo debole, sofferente per i crampi al basso ventre. Chiesi di poter fare un lavoro leggero ma Megan Rae, la mia superiore, rifiutò, assegnandomi invece un compito che per essere portato a termine in giornata avrebbe di fatto richiesto più persone. Cercai di farle capire che era un compito impossibile e che il suo ordine doveva essere uno scherzo. Appresi subito che lei era stata assolutamente seria. La mia ovvia protesta si scontrò con una minaccia rabbiosa: «se usi questo ciclo dell'aborto per drammatizzare la tua inefficienza e non obbedisci ai tuoi target produttivi, ti farò avere un CommEv.» Un CommEv è l'abbreviazione di "Commitee of Evidence [Comissione di Inchiesta]", una delle azioni di Etica più severe previste in Scientology. 

16. Betty Hardin, un'amica che lavora nella divisione Tesoreria della Golden Era Production, mi disse che di solito indirizzava a Riverside, California, le donne della Base che dovevano abortire. Per circa un anno, quasi ogni settimana accompagnò le donne al Planned Parenthood Center [Centro di Pianificazione Familiare] di Riverside per gli esami clinici richiesti e per l'intervento abortivo. Mi disse che era diventata una routine. Le donne andavano ad abortire al Planned Parenthood Center e una volta tornate alla Base venivano mandate in Etica. 

17. In Scientology, il termine "Etica" è usato anche per definire il luogo fisico dove vai per ristabilire la tua etica personale. In poche parole, vieni mandato nell'ufficio di Etica ogni volta che esci dal seminato, per esempio se in modo involontario o intenzionale ti comporti in modo contrario alla Command Intention. L'ufficiale di etica lavorerà con te per farti tornare un membro dedicato all'avanzamento di Scientology e per farti rimediare al "danno" provocato all'organizzazione. In seguito spiegherò meglio l'Etica e i suoi metodi. 

18. Betty Hardin mi disse che una volta abortito, le donne venivano mandate in Etica per risalire le "condizioni inferiori". Le condizioni inferiori sono, dal basso all'alto: Confusione, Tradimento, Nemico, Dubbio e Impedimento. Ognuna di esse prevede una serie esatta di passi da seguire. Solo l'ufficiale di Etica può determinare ufficialmente se hai completato correttamente i passi previsti per ogni condizione. In caso affermativo ti autorizzerà a proseguire alla condizione successiva fino a che non sarai nuovamente un membro della Sea Org zelante e non avrai rinvigorito la tua determinazione a non fare mai più un errore che potrebbe causare danno o minacciare il tuo gruppo. 

19. Dopo l'aborto, il mio senior mi assegnò la condizione chiamata "Pericolo", il gradino superiore alla condizione di "Impedimento". In quel modo avrei "maneggiato" la mia etica per essere rimasta incinta. Non dovetti risalire "Tradimento" e tutte le condizioni inferiori perché dissi che l'auditing ricevuto prima di restare incinta mi aveva curato al punto che, nonostante anni prima mi fosse stata diagnosticata una malattia che mi avrebbe impedito di avere altri figli, ero rimasta ugualmente incinta. Non era tutta la verità, ma dirlo mi avrebbe evitato di dover risalire tutte le condizioni inferiori. Sapevo che nelle confessioni successive questa bugia sarebbe emersa e che prima o poi avrei dovuto completare le condizioni inferiori, ma in quel momento semplicemente non me la sentivo. Per me era una sensazione abbastanza strana perché mi ero rimpromessa di essere sempre sincera. 

20. Inoltre, per preservare la mia integrità e dignità personale, dissi a me stessa e ad una coppia di amici che io e mio marito avevamo deciso per l'aborto per timore che io e il bambino non saremmo sopravvissuti al parto, perché in precedenza avevo già avuto un aborto spontaneo con relative complicazioni. Ma la verità era ed è che se fossi stata in pieno possesso delle mie normali facoltà mentali non avrei mai preso in considerazione un aborto. Mio marito ed io abbiamo ancora il desiderio di avere un altro figlio. 

21. Chiesi a Betty quante donne avesse accompagnato a Riverside per abortire. Non me lo volle dire, ma dal modo in cui ne parlava sembrava che fossero state veramente parecchie. Le chiesi «Sono state più di 20?». Lei fece un gesto e mi disse enfaticamente: «Oh, sì!» 

22. Betty aggiunse che alla fine si era rifiutata di fare ancora da autista e di quanto fosse imbarazzante, perché spesso davanti al Centro di Pianificazione Familiare c'erano manifestanti anti-abortisti che continuavano a vederla portare donne ad abortire. 

23. A seguire, alcune brevi storie di donne che conoscevo e che abortirono a seguito delle sedute coercitive di Etica e delle minacce di essere esiliate in organizzazioni di Classe IV. Non rivelerò i loro nomi; sono cose di cui per il bene delle Pubbliche Relazioni di Scientology ci era vietato parlare sia all'interno che all'esterno della Base e voglio proteggere e difendere la privacy delle donne coinvolte. 

  1. Caso I: un'amica che all'epoca della gravidanza e dell'aborto lavorava nel mio dipartimento. Sembrava molto sconvolta e all'inizio non ne voleva parlare con nessuno. Un giorno eravamo sole e riuscii a farla parlare. Mi disse che avrebbe molto desiderato tenere il bambino, ma dopo essere stata sottoposta al ciclo di Etica (che durò per almeno una settimana) si era resa conto di non essere pronta per avere un bambino (aveva 20 anni). Mi raccontò che suo marito era elettrizzato all'idea della gravidanza e voleva assolutamente tenere il bambino. Ci teneva veramente molto. Ma dopo il ciclo di etica valutò il fatto che sarebbero dovuti andare in un'Org di Classe IV e probabilmente non sarebbe più riuscito a tornare alla Base, avrebbe perso il suo amato lavoro e l'incarico a Gold. 

    In ogni caso, le azioni di Etica li convinsero ad essere dei "bravi membri della Sea Org" e a rinunciare al bambino così da rimanere "sullo scopo" della Sea Org. "Sullo scopo" significa semplicemente fare il necessario e il richiesto per portare avanti lo scopo della Sea Org (Nota: più tardi spiegherò i metodi coercitivi delle tecniche di etica in Scientology). 

  2. Caso II: all'epoca della sua prima gravidanza, il marito lavorava nella mia stessa area. Si confidò con me, mi disse che sua moglie era incinta e aveva deciso di tenere il bambino! Aveva parlato con Etica già una volta, ma aveva deciso di tenere il bambino. Più tardi parlai alla donna, chiedendole se fosse incinta. Mi disse di sì in modo molto deciso,aggiungendo che avrebbe portato a termine la gravidanza. Le risposi che andava bene e discutemmo insieme i passaggi di Dianetics: la forza del pensiero sul corpo in cui Hubbard dice chiaramente di essere contrario all'aborto. (Vedere prova No. 2). Era molto contenta di avere qualcuno dalla sua parte. Qualche tempo dopo seppi che aveva abortito. La donna finì poi sul RPF (Rehabilitation Project Force). Sostanzialmente l'RPF è un campo di prigionia della Sea Org. Alcuni mesi più tardi mi dissero che era di nuovo incinta. Il fatto di essere rimasta incinta sull'RPF è notevole, poiché gli alloggiamenti degli RPFiani sono separati da quelli dei membri della Sea Org e anche i coniugi vengono tenuti separati; inoltre il marito veniva tenuto sotto controllo perché durante l'incarcerazione della moglie si pensava che fosse un rischio per la sicurezza. Quella volta però la donna decise di non abortire, riuscì a fuggire dalla Base e non tornò più nella Sea Org. In seguito venimmo a sapere che era andata in Inghilterra e aveva avuto una bambina. Lessi la lettera che Tina scrisse alla sorella. Le aveva mandato le foto della sua bellissima bambina. Era una madre molto orgogliosa e molto innamorata di sua figlia. 

  3. Caso III: Mi è stato raccontato che il Caso III restò incinta nel 1986. Fu veramente un grosso guaio perché fino a quel momento la donna era stata una Messaggera del Commodoro di alto livello (significa una messaggera di Hubbard). Lei ed il marito erano molto determinati a tenere il bambino. Fu sottoposta a etica molto pesante con minacce e punizioni sempre più gravi finché si arrese e abortì. Verso il 1990 restò di nuovo incinta, venne rimossa dal suo incarico abituale e assegnata al solo lavoro manuale. Suo marito mi disse che erano decisi a tenere il bambino. Mesi dopo seppi che entrambi erano riusciti a fuggire. Non sono più tornati in Sea Org e sono stati ripagati con un bambino adorabile. 

  4. Caso IV: mi dissero che era incinta. Venne sottoposta ai Procedimenti di Etica e abortì. 

  5. Caso V: sembrava stesse vivendo un inferno. La vedevamo spesso con gli occhi gonfi di pianto e sembrava essere emotivamente distrutta. Cercai di esserle amica e di farla parlare, ma lei si limitava a sorridere e cambiava argomento. Lei e il marito vennero sospesi dall'incarico e sottoposti ad accurati procedimenti di etica perché erano decisi a tenere il bambino. Poi un giorno li rividi felici e contenti e di nuovo sul loro incarico. Chiesi al marito che cosa fosse successo al bambino. Mi disse che entrambi avevano completato le formule delle condizioni inferiori di etica, erano usciti dalla condizione di "Dubbio" e lei aveva abortito. La rividi mesi più tardi: sembrava sotto shock e mentalmente distrutta. Lei ed altri sei staff di Qual erano stati gettati nel lago per non essere riusciti a raggiungere il target loro assegnato per quel giorno. Successivamente scomparve insieme ad un altro uomo della sua stessa divisione. 

  6. Caso VI: mi raccontarono che il Caso VI rimase incinta e abortì durante il matrimonio con uno dei dirigenti senior di Scientology. La vidi sconvolta e divorziò dal marito. In seguito sposò un altro membro della Sea Org della Base. Dopodiché fu mandata sull'RPF. 

  7. Caso VII: mi dissero che il Caso VII rimase incinta e fu convinta ad abortire con l'uso dei procedimenti di etica, che le provocarono un collasso emotivo. L'aborto la distrusse completamente e dopo non fu più la stessa. Prima era una ragazza felice, simpatica, divertente e di compagnia, ma dopo l'aborto non la si vedeva più sorridere o scherzare. Questo mi è stato riferito dalla migliore amica del Caso VII. 

  8. Caso VIII: una coppia che riuscì a mantenere il proprio senso di integrità e non rinunciò al bambino. Furono sottoposti a maneggiamenti di Etica per circa un mese poi furono autorizzati a trasferirsi in un'Org di Classe IV e quindi a tenere il bambino. Etica cercava di forzarli ad abortire. Quando se ne andarono furono considerati in condizione di "Tradimento" e durante le riunioni degli staff ci si riferiva a loro con rancore come a dei disertori. Lasciare la Sea Org era considerato il peggior crimine che un membro potesse commettere. 

  9. Caso IX: questa coppia scelse di andarsene a causa della gravidanza. In completa disgrazia, furono trasferiti all'Org di Classe IV di Santa Barbara, perché avevano scelto di avere il bambino. Alle riunioni degli staff si parlava di loro in modo molto critico. 

    Prima della loro partenza parlai con il marito, volevo conoscere il suo punto di vista. Mi disse che in parte voleva andarsene per motivi personali: pensava che fuori dalla Sea Org sarebbe forse finalmente riuscito ad avere una revisione del suo OT III (uno dei livelli più avanzati di Scientology) e a completarlo. Mi disse che c'era sopra da tre anni, ma che a causa della mancanza di auditor per lo staff non era riuscito ad avere i procedimenti necessari per completarlo; stava letteralmente impazzendo e sentiva che l'unica speranza era provarci per conto suo. 

    Rividi i due circa quattro anni dopo all'Organizzazione Avanzata di Los Angeles ("AOLA"). Ad AOLA gli scientologist frequentano i livelli più avanzati. Entrambi erano molto magri. Anche la loro figlioletta di circa 4 anni era scheletrica. La madre aveva una specie di malattia della pelle che le copriva metà del viso. Il matrimonio era a pezzi e stavano per divorziare. Lei cercava di salvare la faccia, ma mi disse che l'Org di Santa Barbara era sull'orlo del fallimento perciò riuscivano a malapena a sopravvivere. Gli staff delle Org di Classe IV vengono pagati con gli incassi della vendita di corsi di base e di libri. Vederli in quello stato mi convinse definitivamente che andare in una Org di Classe IV per avere un bambino era una cosa da pazzi. Sembrava che il trasferimento avesse causato molti problemi non detti. Questa impressione si fece molto viva quando, circa un anno dopo, scoprii di essere incinta. È interessante che l'unica alternativa al tenere il bambino, oltre al trasferimento in un'org di Classe IV sull'orlo del fallimento, sia lasciare definitivamente la Sea Org. È difficile descrivere quanto la scelta risulti assolutamente inconcepibile per chi è totalmente indottrinato e dedicato alla Sea Org, come eravamo all'epoca io e mio marito. Una descrizione adeguata è fare l'analogia con il sentimento che provereste se qualcuno vi mettesse in mano una pistola e vi dicesse di sparare alla vostra famiglia. Non potreste farlo per nessun motivo al mondo. 

  10. Caso X: Apparentemente non oppose molta resistenza all'aborto, perché la gravidanza la faceva stare costantemente molto male. 

24. Adesso riesco a capire che l'aborto e il duro trattamento a cui i miei superiori mi hanno sottoposta cominciarono a farmi risvegliare dal cieco stato di indottrinamento e dedizione alla Sea Org. Un'altra cosa che mi costrinse al risveglio fu l'essere sottoposta a un procedimento chiamato False Data Stripping [Estirpazione dei Dati Falsi] poco prima di tornare al Centro di Pianificazione Familiare di Riverside per un controllo dopo l'aborto. Quelle azioni mi aprirono veramente gli occhi su alcune delle follie in corso alla Base che prima avevo guardato in modo del tutto cieco. La follia più evidente era il fatto che Miscavige, il leader di Scientology, durante le riunioni degli staff ci sbraitava regolarmente addosso in modo furioso, urlava quanto fossimo tutti degli incompetenti ed inefficienti inetti. A volte arrivava a dire «I WOG potrebbero fare di meglio» (Wog è un termine offensivo usato in Scientology per indicare gli esterni al movimento, gente che probabilmente non ha mai neanche sentito parlare di Scientology). 

25. Miscavige in persona assegnava incarichi e target al personale di Gold. I video ritraggono quel personale di Gold quasi fossero delle semi divinità con un altissimo livello di produttività, perfezione e specializzazione. 

26. Un'altra stranezza che a volte ho notato era il fatto che molte delle Organizzazioni Sea Org inferiori e alcune org di Classe IV andavano veramente male. A tutti i maggiori event di Scientology, Miscavige e i suoi immediati sottoposti (chiamati IG - Ispettori Generali) ritraevano uno "Scenario Scientology Internazionale" in assoluta espansione; ogni capo dipingeva la sua area di diretta responsabilità come se stesse andando fantasticamente bene. 

27. Non riuscii mai a completare lo "sradicamento dei dati falsi" perché dovetti interrompere il corso a metà per fare un check up medico (due settimane dopo l'aborto). Sono stata fortunata perché se avessi completato il programma non sarei mai riuscita a vedere le cose nella loro giusta dimensione e sarei tornata quella che ero prima: una staff della Sea Org molto dedicata. 

28. Mio marito mi venne a prendere dopo il controllo medico e in quell'occasione mi raccontò del grosso litigio che aveva avuto con Miscavige, il quale lo aveva profondamente insultato. Poi mi raccontò tutto l'accaturo aggiungendo che se le cose stavano così, allora dovevamo prendere il nostro pick-up e lasciare subito la Sea Org. 

32. Allegato Prova C: copia di una comunicazione di Fred Swan all'Amministrazione di Scientology datata 9 novembre 1989. Swan si lamenta della Direttiva Esecutiva relativa al tempo concesso alla famiglia. Contesta nello specifico la cancellazione dell'ora al giorno che i genitori potevano trascorrere con i loro bambini. 

33. Allegato prova D: copia della Direttiva Esecutiva di Scientology datata 21 novembre 1989 che riguarda le coppie in attesa di un figlio dell'Area di Comando del Pacifico/Sea Org [PAC]. Le coppie dovevano essere trasferite in "Org piccole e allo sfascio". 

34. Allegato Prova E: ordine del personale di Scientology datato 27 novembre 1989 relativo a Jill Graham, la quale aveva violato la direttiva di Scientology, aveva avuto un bambino ed era rimasta nello staff dell'Organizzazione Avanzata di Los Angeles invece di essere stata trasferita ad un incarico più umile. 

35. Allegato Prova F: una lettera datata 5 dicembre 1989 spedita da Ken Shapiro all'Amministrazione di Scientology, relativa all'ordine di cancellazione del tempo da trascorrere con i propri bambini. Shapiro lamenta che un genitore non può limitarsi a vedere i figli una volta ogni due settimane. 

36. Allegato Prova G: comunicazione datata 8 dicembre 1989 degli scientologist Mya e Leif Bergman relativa alla cancellazione del tempo familiare. Lamentano la cancellazione dell'ora al giorno che i membri della Sea Org possono passare con i loro bambini. 

37. Allegato prova H: comunicazione interna Scientology datata 30 dicembre 1989 relativa a Karen (Jentzsch) Barter. Nella parte pertinente, alla fine della seconda pagina, si legge: «Cara Sue, sai nulla del maneggiamento da fare a Karen Barter sul fatto che voglia avere un altro bambino?» 

38. Allegato prova I: comunicazione interna datata 29 gennaio 1990 che disciplina Yolanda Avila per aver obiettato alla cancellazione del tempo per la famiglia e per aver richiesto una Commissione di Inchiesta risultata in "inturbolamento", cioè turbamento dell'Area di Comando del Pacifico [PAC]. Si legge inoltre: «si sono verificati crimini incrociati sulle linee reg in tutte le PAC Orgs» (Par. 2). 

39. Etica: sostanzialmente è il modo usato da Scientology per tenere controllata la mente dell'individuo affinché mantenga una visione del mondo a senso unico e arrivi al punto da ignorare i problemi e i difetti dei leader di Scientology, delle sue organizzazioni e della stessa tecnologia di Hubbard. 

40. Prima la tecnologia di Hubbard ti induce un certo schema mentale (ricerca di un QI più elevato; livelli più alti di abilità, consapevolezza e libertà spirituale), poi ti intrappola con bollettini come "Mantenere Scientology in Funzione" (Vedere Prova 3). In quell policy letter [direttiva], LRH enfatizza molto poeticamente il fatto che Scientology è la sola speranza di spezzare le catene spirituali che l'umanità abbia avuto «negli ultimi trilioni di anni». Solo ora e per la prima volta l'umanità ha la possibilità di farlo e, di fatto, potrebbe essere anche l'ultima. LRH continua implorando gli scientologist di farsi carico assieme a lui della responsabilità di cogliere quella sola speranza, di guidare l'umanità sulla strada di Scientology verso la libertà spirituale. Hubbard enfatizza che non agire in quel modo significa condannare noi stessi e l'intera umanità al peggiore degli inferni. LRH ordinò che quel bollettino fosse il primo di ogni corso di Scientology, che dovesse essere letto con attenzione e compreso perfettamente. 

41. Una volta abbracciata completamente Scientology, il tuo pensiero viene poi incanalato con l'uso dei procedimenti di Etica (Vedere Prova 4). 

42. Da quel momento in poi se lo scientologist non si comporta in modo completamente dedicato a Scientology e ai suoi scopi, comincia a ricevere procedimenti di Etica. 

43. La severità delle azioni di etica applicate agli scientologist non ortodossi dipende dal grado di allontanamento dagli ideali di Scientology. La severità delle azioni di etica aumenta fino a che l'individuo non rientra nei ranghi e non si incanala di nuovo nel "giusto modo di pensare dello scientologist". 

44. Per esempio, se un giorno lo studente decide di andare a giocare a basket invece che a studiare il suo corso probabilmente riceverà soltanto un ammonimento e il supervisore gli chiederà di chiarire che cosa «non ha capito nei materiali del corso». Se questa azione non induce lo studente a scusarsi e a promettere di non farlo più, allora verrà mandato in "Etica". (Etica è anche il termine usato per indicare il luogo fisico, posto nei locali dell'org, dove gli "Ufficiali di Etica" amministrano i relativi procedimenti). 

45. Una volta mandato in Etica, lo scientologist viene interrogato fino a che gli ufficiali non si ritengano soddisfatti e tutti i pensieri non ortodossi siano stati eliminati. 

46. Per esempio l'ufficiale di etica lascerà che lo studente racconti la sua versione sul perché è andato a giocare a basket, quindi gli leggerà il rapporto del supervisore. Poi chiederà allo studente in quale "condizione" si trova. 

47. Scientology prevede 10 "condizioni" di esistenza. Nella vita ci si trova sempre in una di esse; per uscire da una condizione e procedere alla successiva bisogna completare una "formula". Le condizioni in ordine crescente sono: 

(1) Confusione; (2) Tradimento; (3) Nemico; (4) Dubbio; (5) Impedimento; (6) Pericolo; 

(7) Emergenza; (8) Normale Operatività; (9) Affluenza; (10) Potere. 

48. Se lo studente non riesce a capire il perché dovrebbe risalire le condizioni inferiori e se l'ufficiale di etica non riesce a convincerlo neanche con la denigrazione, l'intimidazione e l'incriminazione, lo studente riceverà l'ordine di scrivere tutte le azioni cattive commesse, specialmente contro Scientology. Il credo di Scientology sostiene che chi oppone resistenza alle regole e rifiuta di farsi rimettere in riga dall'etica deve aver commesso delle azioni dannose, specialmente contro Scientology (seguire i gradini delle condizioni inferiori lo renderà risoluto a non andare più a giocare a basket o a fare qualsiasi altra cosa quando invece si è impegnato a frequentare i corsi di Scientology). 

49. Se lo studente recalcitrante rifiuta di scrivere le sue cattive azioni, l'ufficiale di etica gli ordinerà di sottoporsi a un "security check" [verifica di sicurezza]. Un security check ("Sec Check") consiste in un elenco di domande che chiedono in vari modi se lo studente abbia mai compiuto azioni dannose. Il security check viene condotto all'E-Meter in modo che le reazioni fisiche alle domande possano essere misurate. Chi gestisce il sec check è addestrato per far parlare la persona e a farle ammettere le sue intenzioni dannose. 

50. Se va tutto bene lo studente si sentirà probabilmente sollevato dall'aver sputato il rospo. Probabilmente ora collaborerà con gli ufficiali di etica, sarà d'accordo con loro e forse deciderà di essere entrato entrato in una condizione di "dubbio". 

51. I passi della formula di "dubbio" prevedono che si debba decidere quale gruppo o tipo di persone favorire e a quale gruppo si vuole appartenere in modo esclusivo. Lo studente dovrà allora decidere tra Scientology e il gruppo di "quegli irresponsabili che pensano solo ad uscire e giocare a basket quando dovrebbero essere sul corso". 

52. I passi per aiutare a decidere tra i due gruppi consistono fondamentalmente nel guardare le intenzioni e la produttività di entrambi. A quel si entra (o si resta) e si favorisce il gruppo che fa il maggior bene per il maggior numero di persone. Poi si deve annunciare la propria decisione a entrambe le parti, per esempio affiggendo nella bacheca dell'org una comunicazione in cui si informano i compagni del dubbio tra due gruppi, ma che la condizione è stata risolta e si è deciso di unirsi al gruppo di Scientology, denunciando il gruppo di irresponsabili che... 

... poi si fa tutto il possibile per migliorare le azioni e le statistiche del gruppo a cui si è deciso di appartenere. 

53. Il modo in cui la formula è costruita porterà gli scientologist a sceglierà Scientology. È importante notare che è possibile scegliere solamente una parte, escludendo completamente l'altra. Gli scientologist di lungo corso arrivano a risalire decine di formule di dubbio come questa, finendo per rinunciare ai propri obiettivi, ideali e tendenze naturali che erano parte della loro personalità originaria al fine di dedicare tutto il tempo e le energie unicamente a Scientology. 

54. Quando l'ufficiale di etica stabilisce il completamento corretto dei gradini della formula del dubbio e le risposte giuste, autorizza lo studente a iniziare la formula della condizione successiva, cioè "Impedimento". 

55. La formula di "impedimento" dovrebbe farti scoprire chi sono i tuoi veri amici. Non sorprende che i procedimenti di etica non ti lascino proseguire finché non giungi alla conclusione che i tuoi soli amici sono gli scientologist. Questi procedimenti sono studiati in modo che lo studente decida di allontanarsi dai nemici di Scientology; tra di essi anche l'ipotetico caso di quegli irresponsabili che giudicano più importante giocare a basket che non frequentare un corso di Scientology. A quel punto, lo studente dovrà parlare con i vecchi amici, responsabilizzarli e portarli su un corso. 

56. A quel punto lo studente dovrà rimediare al danno fatto e asseconderà le richieste del gruppo, richieste che si spingono ben oltre ciò che viene normalmente chiesto da un gruppo normale. 

57. Poi lo studente riformato dovrà chiedere a tutti i membri del gruppo di riaccoglierlo tra di loro. Per farlo sarà necessario mettere per iscritto i gradini fatti nella formula e le relative ammende, poi chiedere a tutti gli studenti della classe di riaccoglierlo nel gruppo. 

58. Come potete vedere, questa trafila rinforza la decisione di non comportarsi più in modo "irresponsabile" e crea quello schema mentale secondo cui per essere veramente buoni ed etici è decessario dedicare tempo ed energie unicamente a Scientology. 

59. A questo punto lo studente deve completare la formula della condizione di "non esistenza", che lo rende più accondiscendente e in armonia con il gruppo. 

60. Il processo per correggere il "fuori-etica" dello studente che va a giocare a basket invece che studiare alacremente Scientology si completa con la risalita della condizione di "pericolo", durante la quale dovrà analizzare le proprie abitudini e le sue "tendenze irresponsabili". L'ufficiale di etica affiancherà lo studente nella formulazione e nell'adozione del fermo proponimento di scoprire e prevenire quelle cattive abitudini e tendenze. Nel caso dello studente, potrebbe essere qualcosa come: «ogni volta che non ho voglia di andare al corso e mi piacerebbe invece uscire con gli amici, chiamerò il supervisore e gliene parlerò in modo che mi faccia cambiare immediatamente idea». 

61. Ora lo studente sa come prevenire le future devianze e sa come comportarsi nel caso gli venisse in mente di giocare a basket o fare altro quando invece deve essere sul corso. 

62. La condizione successiva sul percorso per ristabilire la propria etica è quella condizione di "emergenza". Per completarla, lo scientologist dovrà aumentare velocemente la propria produttività, che è strettamente collegata alla disciplina, e lavorare fino a notte fonda. 

63. Dopo aver completato con successo la condizione etica di "emergenza" si sale a "normale operatività", secondo cui non bisogna modificare nulla che abbia dato buoni esiti -- nel nostro caso, continuare a fare ciò che sta facendo del bene alla produttività di Scientology. 

64. La condizione successiva è "affluenza", la quale si verifica quando le proprie statistiche di produttività salgono a razzo, dimostrando che si sta producendo molto e in modo continuativo per il bene di Scientology e per se stessi. 

65.Se tutto continua ad andare bene per un lungo periodo di tempo si arriva alla condizione di "potere". Per il completamento della formula di potere lo studente deve scrivere nel dettaglio tutte le azioni compiute per mantenere alta la produttività. In questo modo potrà informare i compagni di come sia riuscito a raggiungere quella condizione, così che anche gli altri possano seguire i suoi stessi passi. 

66. A quel punto lo studente è passato attraverso:

  • la negazione di aver fatto qualcosa di male;
  • la confessione di infrazioni etiche vere o presunte;
  • la ricerca del perdono degli altri scientologist, dopo aver confessato il suo comportamento fuori-etica;
  • il fare ammenda per le presunte azioni cattive;
  • il ridedicarsi a Scientology per accrescerne la produzione, obiettivo a cui la tech di Hubbard dà molto credito, tanto che lo studente diventa autore di un testo per aiutare gli altri a ottenere lo stesso successo. 

67. Ora lo studente è ingabbiato nel recinto. Non solo provvederà da sé a chiudere i cancelli qualora si aprissero o rompessero, ma sarà anche contento di influenzare chiunque altro nel recinto affinchè segua i suoi stessi passi. 

68. Altra funzione chiave della metodologia di Etica è scovare quegli scientologist che siano in contatto con persone in qualche modo contrarie a Scientology. Si crede infatti che gli antagonisti possano causare guai a Scientology e che riescano in qualche modo a turbare lo scientologist raccontandogli cose negative su Scientology o su Hubbard, fino a farlo allontanare dall'organizzazione e rivoltarsi contro Scientology. 

69. Nel momento in cui l'ufficiale di Etica scopre che lo scientologist ha rapporti con persone antagoniste, lo etichetta come Fonte Potenziale di Guai ("PTS"): a quel punto lo scientologist sarà sospeso da ulteriori servizi fino a quando non avrà risolto la situazione di antagonismo facendo sì che l'elemento antagonista cambi idea e si dica d'accordo con il modello di Scientology, o almeno sia d'accordo che lo scientologist prosegua il "Ponte". 

70. Se l'antagonista non cambierà idea, lo scientologist dovrà troncare tutti i rapporti, cioè disconnettere. Solitamente l'ufficiale di Etica consiglia di scrivere una lettera con cui si tagliano i legami con l'antagonista. 

71. Sostanzialmente questa procedura serve affinché chi è fuori dal recinto dello scientologist non possa entrare per convincerlo che «l'erba dall'altra parte è più verde» o cose del genere. Ancora una volta, la procedura di Etica aiuta lo scientologist a restare dentro il suo recinto.

72.La Sea Org è un gruppo di élite i cui membri dedicano cuore, anima e corpo per miliardi di anni affinché l'umanità di tutto l'universo si liberi dalla schiavitù spirituale a cui è stata assoggettata. I membri della Sea Org ci credono sinceramente e credono che Scientology sia la SOLA speranza di libertà spirituale e mentale. La stragrande maggioranza dei membri della Sea Org lavora praticamente gratis e come ricompensa per i suoi sforzi riceve circa 30 dollari alla settimana. I membri vivono in comunità e ricevono vitto e alloggio. 

73. Le condizioni spartane degli staff della Sea Org sono in netto contrasto con quelle in cui vivono gli alti dirigenti della Sea Org e di Scientology. Quasi tutti gli alti ranghi, infatti, hanno un'auto privata. Miscavige, che è Presidente del Consiglio di Amministrazione e di altre organizzazioni Scientology, e anche sua moglie hanno sempre auto costosissime. 

74. In Sea Org i procedimenti di etica sono usati a profusione e in modo molto più pervasivo. Una volta selezionati quegli scientologist particolarmente zelanti e accondiscendenti, pronti a trascorrere la vita dentro il recinto, li si trasferiranno in un recinto superiore dove cercheranno di catturare e intruppare chi sta nel recinto inferiore usando i procedimenti di etica per tenerceli chiusi dentro. 

75. Nella Sea Org l'Etica è usata in modo così massiccio che i suoi membri accettano volentieri di mettersi il paraocchi ed evitare anche solo il pensiero di fare altro che non sia Scientology, che non sia il loro lavoro per l'organizzazione o che non risponda allo scopo di liberare l'umanità. Stranamente però quando si sale abbastanza in alto da essere assunti alla Base, non si viene più spinti a perseguire la liberazione dell'umanità. Gli alti dirigenti della Base enfatizzano invece l'espansione di Scientology e il fare SOLDI, alla Base si sente parlare raramente di "liberare l'umanità". 

76. La ragione per cui gli staff della Base indossano volentieri il paraocchi è che i superiori e gli ufficiali di etica non si fanno pregare per declassarti a condizioni inferiori di etica. Quando sei assegnato a una condizione inferiore non potrai più godere del poco tempo libero che avevi (solitamente un pomeriggio ogni due settimane), dormirai pochissimo perché le ammende si fanno nel tempo libero e perciò le dovrai fare lavorando di notte. Se hai fortuna, in condizioni normali riuscirai a dormire sette ore, ma di solito la notte sei già impegnato a completare in tempo i progetti che ti sono stati assegnati. Inoltre quando uno staff si trova su una condizione inferiore viene evitato dal resto della truppa, la quale ha l'obbligo di non essere cordiale fino a ché non sei uscito dalle condizioni inferiori. 

77. Prendete per esempio una come me, addestrata praticamente su TUTTA la tecnologia relativa al security checking

78. In diversi bollettini viene riportato un dato di Hubbard secondo cui se sei continuamente critico verso un individuo o un gruppo devi aver commesso un'azione dannosa verso quella persona o gruppo. Individuare quell'azione dannosa e confessare le tue colpe ti darà sollievo. Se il problema è quello, una volta confessato non sarai più critico. Ma se decidi di non confessare, secondo Hubbard avrai queste conseguenze: (a) continuerai a pensare se qualcuno ha scoperto ciò che hai fatto e chi può essere; (b) comincerai a tirarti addosso azioni dannose. 

79. Per evitare queste conseguenze, ogni scientologist addestrato e dedicato cercherà di scoprire sempre e con ogni mezzo ogni più piccola azione dannosa. Io credevo a tal punto alla tech di Hubbard che ogni volta che commettevo anche la più piccola infrazione sperimentavo quei due fenomeni. È come essere sotto comando ipnotico. 

80. Questa compulsione arrivava al punto che qualsiasi cosa brutta mi succedesse - come l'essere sgridata ingiustamente, cosa che succedeva quasi quotidianamente - mi faceva sentire sbagliata perché significava che ero stata io a tirarmi addosso quel trattamento. 

81. Mi scervellavo per cercare di capire che cosa avessi fatto di male. Se non riuscivo a scoprirlo (ed era quasi sempre così, visto che seguivo le regole alla lettera ed ero sempre super-brava per non subire le conseguenze) mi convincevo che si trattava di un'azione cattiva commessa molto tempo prima e che avevo nascosto anche a me stessa. 

82. Sono stata sottoposta a moltissimi sec check confessando anche la più piccola infrazione che pensavo di avere commesso. Ci sono passata talmente tante volte da convincermi che la mia attuale esistenza era pulita, ma nelle vite precedenti dovevo aver commesso ogni sorta di crimine che poi non avevo adeguatamente confessato all'Ufficiale di Etica. Per aiutarmi a giustificare le cattive esperienze che stavo vivendo nel tempo presente cominciai, come fanno moltissimi altri scientologist, a inventarmi delitti atroci commessi in vite passate. Farlo mi permetteva di razionalizzare la mia profonda infelicità e il fatto che venivo continuamente sgridata nonostante tutti i miei sforzi per essere perfetta. 

83. I membri della Sea Org arrivano a un punto di grande esaurimento fisico dovuto alla enorme mole di produzione richiesta in tempi molto ristretti, pena severe punizioni, e si introvertono al punto che semplicemente non hanno il tempo materiale per osservare e analizzare criticamente le cose che gli succedono intorno. 

84. Per esempio: se vedevo un dirigente di alto rango urlare e insultare ingiustamente un amico, mi sentivo molto male per lui ma ero stata addestrata a rifiutare o anche solo a prendere in considerazione il fatto che quel tipo di abuso verbale ed emotivo fosse sbagliato. La condotta del dirigente di alto rango era esente da rimproveri per definizione. Infatti, ero stata condizionata a credere che per ottenere un lavoro svolto alla perfezione fosse necessario urlare e insultare. Il conflitto tra la mia inclinazione naturale e la dottrina di Scientology, che all'epoca abbracciavo completamente, aumentava la mia introversione perché non era parte di me urlare a quel modo. Secondo il sistema di credenze di Scientology, infatti, doveva esserci qualcosa di sbagliato in ME. Tutti gli executive di alto rango maltrattavano verbalmente ed emotivamente me e gli altri loro sottoposti. Ho pensato molto spesso che il non riuscire a fare altrettanto con i miei subordinati fosse una mia grave mancanza caratteriale. 

85. La tech di Hubbard dimostrava che io sbagliavo e gli executive facevano bene a comportarsi in quel modo. Hubbard diceva che se una persona cerca sempre di comportarsi in modo educato e cortese troverai sicuramente dei crimini nascosti nella sua traccia del tempo, tipo far esplodere pianeti o cose del genere (la traccia del tempo è la registrazione di tutte le tue vite precedenti, risalenti a miliardi di anni addietro). In parole povere, gli executive senior dovevano aver avuto vite passate esemplari, mentre io dovevo essere stata una criminale di proporzioni intergalattiche. Non c'era modo che una supercriminale come me potesse confrontarsi in modo adeguato con il comportamento per me ingiurioso degli executive senior di Scientology. 

86. Alla Base l'Etica viene usata in modo molto più pervasivo che nelle unità inferiori della Sea Org, quelle che trattano direttamente con il pubblico. 

87. Alla Base si vive in modo molto insenso mentre nelle unità inferiori si cerca di urlare il meno possibile per non turbare il pubblico. Si vuole mantenere e mostrare un'atmosfera piacevole. 

88. I soli esterni che possono testimoniare tutti i rimproveri e le urla della Base sono gli operai delle imprese edili che ci hanno lavorato. Parecchi di loro rimasero veramente sconvolti dal fatto che chi si presentava come una confraternita religiosa potesse urlarsi contro in modo così regolare e veemente e credetemi, il linguaggio usato alla Base è estremamente volgare. Non sto esagerando.
LA PRATICA DI SCREDITARE SOCIALMENTE GLI STAFF DAVANTI A TUTTO IL PERSONALE ERA MOLTO PIU' DIFFUSA ALLA BASE CHE NELLE UNITA' INFERIORI DELLA SEA ORG. 

89. Alle riunioni degli staff, i dirigenti a capo delle varie divisioni di Gold dovevano alzarsi in piedi e fare rapporto su quello che la loro divisione aveva fatto durante la settimana e quello che avrebbe dovuto fare, ma che non era riuscita a fare. (Tutto questo mentre l'Ufficiale Comandante li stava fissando). Era inutile tralasciare qualche piccolissimo particolare o pasticcio perchè il C.O. (Ufficiale Comandante) riusciva sempre a scovarlo e a ingigantirlo, poi li obbligava a raccontarlo a tutti. Quando cercavano di spiegare il loro errore venivano solitamente interrotti e il C.O. li faceva sedere, urlando rabbiosamente a tutto l'equipaggio le azioni terribili commesse. La verità è che nonostante quella divisione avesse lavorato veramente duro per raggiungere la produttività richiesta (che spesso significava stare in piedi tutta la notte), non ce l'avevano fatta. A volte la produzione era in ritardo perché Miscavige non approvava il risultato finale, quindi c'era da rifarlo da capo. Questa particolare cosa si verificava regolarmente nelle riunioni del fine settimana e colpiva circa la metà dei capi divisione. Spesso gli staff individuali venivano additati come coloro che avevano rovinato il gruppo e si dovevano alzare in piedi e raccontare a tutti che razza di fallimento fossero. 

90. Questa pubblica berlina accadeva di frequente anche nelle adunate quotidiane. L'adunata si teneva almeno tre volte al giorno, tutto l'equipaggio (circa 300 persone) stava sull'attenti, in fila secondo la sua divisione di appartenenza, con il capo divisione davanti alle rispettive unità. All'adunata ognuno deve fare rapporto. Non riesco veramente a ricordare nessuno della Base a cui, di routine, non sia stato urlato contro o non sia mai stato ridicolizzato. Eccetto naturalmente David Miscavige, il top leader di Scientology che dopo la morte di Hubbard non aveva superiori e quindi nessuno di grado più elevato che potesse urlargli contro. Miscavige ha esautorato le 2 o 3 persone che avevano più autorità di lui, sostenendo che avevano commesso dei crimini che lui aveva scoperto. 

91. Un'altra tradizione della Sea Org praticata alla Base (ma non nelle unità inferiori) è il cosiddetto "fuoribordo", lanciare la gente nel lago. La cosa si fa alla presenza di tutto l'equipaggio (o, in alcuni casi, della sola divisione). il rituale prevede che il Cappellano stia a lato mentre due ufficiali di etica scaraventano la persona nel lago. Il Cappellano recita una formula del tipo: «Condanno le tue anime al mare nella speranza che risorgerai come un Thetan migliore» (Thetan è la parola Scientology per Spirito). 

92. Ai membri della Sea Org non è permesso possedere o guardare la TV. L'ordine fu dato negli anni '60 direttamente da L. Ron Hubbard. Non possono nemmeno leggere le notizie e sono completamente tagliati fuori dal mondo esterno. 

93. Nel 1969 o 1970 ero all'Organizzazione Americana di Saint Hill (ASHO), dove assieme a parecchi altri venni informata della nuova operazione a cui ogni scientologist doveva partecipare per smascherasre e liberarsi definitivamente della professione psichiatrica.

La strategia consisteva nel diffondere in ogni parte del mondo il concetto dei campi psichiatrici di morte - ogni volta che si parlava di psichiatria avremmo dovuto riferirci ad essa come a "campi psichiatrici di morte". Se migliaia di scientologist l'avessero fatto con regolarità, l'opinione pubblica avrebbe cominciato ad associare mentalmente psichiatria e morte. Quella di ASHO fu un'operazione in grande stile a cui tutti dovevano partecipare nella grande sala decorata con striscioni, ecc. Dovevamo dare inizio in modo travolgente al più grande progetto mai studiato contro la psichiatria, ogni scientologist si doveva impegnare per far morire quella professione. Per prima cosa ascoltammo un nastro di LRH su quanto fosse soppressiva la psichiatria, il cui scopo principale era uccidere la gente o come minimo distruggerla per sempre. Noi dovevamo sbarazzarcene in modo da proteggere l'umanità e portarla dentro Scientology affinché potesse raggiungere la libertà spirituale. Alla fine del briefing applaudimmo tutti, molto eccitati all'idea di questa nuova missione. 

94. La terminologia Scientology usata da Stephen Fishman è estremamente accurata, utilizza termini che solo chi ha lavorato come staff è in grado di usare. Ho analizzato i suoi scritti per verificare che la sua terminologia fosse adeguata e lui la usa bene e in modo naturale. 

Renderti disponibile la traduzione di questo articolo ha comportato diverse ore di lavoro gratuito. Contribuisci a difendere questo sito e il suo importante ruolo informativo facendo una una

95. Nessuna delle dichiarazioni fatte da Fishman mi sorprende. L'atmosfera in cui ho vissuto per 20 anni era «usare qualsiasi mezzo per distruggere il nemico è una grande vittoria per Scientology e per l'umanità». USGO [Guardian's Office degli USA] e OSA [Ufficio degli Affari Speciali, che ha sostituito il Guardian's Office] erano le organizzazioni che si occupavano di distruggere il nemico e tenere tutto l'entheta nemico lontano dai membri dello staff, in modo che noi potessimo dedicare tutta la nostra attenzione agli incarichi assegnatici. 

96. Il nemico includeva agenzie governative, media, psichiatri, psicologi, AMA [Associazione Medica Americana], ogni ex scientologist che avesse detto pubblicamente che Scientology non funziona, e che avesse semplicemente lasciato Scientology o la Sea Org e si fosse rifiutato di tornare. Tutte queste persone vengono etichettate come Persone Soppressive

97. Durante la mia esperienza lavorativa a Gold sono stata testimone della morte di uno staff di CMOI. L'uomo faceva parte di un progetto pilota condotto da una delle Unità CMOI chiamata "RPRC". Martine Collins, l'ufficiale medico, mi disse che il progetto doveva dimostrare che il cervello avrebbe acquistato maggiore abilità se fosse stato ripulito. Ogni giorno dava a quest'uomo qualche goccia di periossido di idrogeno. Un giorno lo vidi seduto nell'edificio di Qual, balbettava cose senza senso. Mi avvicinai per cercare di capire che cosa stesse cercando di dire (era un uomo di mezza età solitamente molto brillante e coerente).

 
 
 
INDICE
 
 
 

Copyright © Allarme Scientology. L'utilizzo anche parziale dei materiali di questo sito - testi, traduzioni, grafica, immagini, digitalizzazione e impaginazione - con qualsiasi mezzo e su qualsiasi supporto, non consentita senza il preventivo consenso scritto del gestore del sito. Per richieste e chiarimenti contattare: allarmescientology@email.it